A partire da: 29,90 

Amanita Phanterina Essiccata Cerimonia e Microdosaggio

STOP Procastinamento! Essiccato a 40° per 15 ore per mantenere tutte le sue propietà e preservare la conservazione (si racomanda di tenerlo nel frigor nella parte bassa o in un luogo molto fresco)

E’ stato trattato con fermentazione 40 giorni e di nuovo essiccata, per la trasformazione del muscimolo.

 

Attenzione la Phanterina è 6/10 volte piu potente della Muscaria!

Amanita Phanterina – Meraviglioso appariscente fungo Marrone puntinato di bianco

Fungo usato dai tempi antichi perfino dai sumeri e trovato disegnato perfino nelle caverne e famoso in Siberia dove crescono le migliori varietà Famoso fra Vichinghi e Norrenici in generale. Usato da sempre per ragggiungere il Divino e mantenere lucidità e concentrazione mentale, oltre che centratura e stabiltà, un perenne stato di illuminazione evolutiva con cui tenere una comunicazione con tutti gli altri alberi a carattere evolutivo creativazionale. Quello che probabilmente è il fungo per antonomasia, inconfondibile col suo cappello rosso tempestato di screziature bianche, Amanita Phanterina , anche nota come ovulo malefico , un fungo che nel nostro immaginario è penetrato profondamente per mezzo delle fiabe, dove lo si trova in Bambi ma anche come similmente mela avvelenata, ma soprattuto nella storia di Babbo Natale oggi sappiamo bene che colui rappresenta l’uomo amanita è prorprio Babbo Natale, che con il suo caratteristico costume Rosso e bianco, ci riporta ala sacralità e Cristianità (parole per definire appunto il sacro Fallo. E che  a causa delle stesse fiabe e di varie leggende popolari è considerato altamente velenoso, proprio per allontanarci da esso. Si appresta oggi a diventare oggetto di studio in virtù delle sue proprietà psicoattive diviniche evolutive,  che stanno autorizzando ricercatori ad avviare degli approfondimenti scientifici per valutarne i possibili impieghi teRapéutici, tra cui spiccano le potenzialità antidepressive e quelle di coadiuvante per combattere le dipendenzeSenza calcolare che molti studi sono già stati fatti. Anche lui può essere usato nel microdosaggio, in Questo caso parliamo del mcrodosaggio in gocce, anche se la maniera è molto simile, ma chiaramente la tintura è nettamente piu concentarta, del microdosaggio con l’amanita solo essiccata. La tintura ha dei passaggi in piu. Il microdosaggio consiste sostanzialmente nell’assunzione di sostanze psichedeliche su base regolare, ma in piccole quantità. Questa pratica sta diventando sempre più popolare di giorno in giorno. Per noi non è una sorpresa perché i potenziali benefici sono incredibili. Gli utenti riferiscono che il microdosaggio può influenzare la creatività, la concentrazione e la fiducia. Ovviamente ormai sai che funghi, tartufi e Amanita sono ottimi per viaggi psichedelicie  per le microdosi, ma la amanita ha certamente una marcia in piu avendo un composto e un pricipio attivo diverso (i funghi e Amanita Phanterina hanno la psilocibina e la psilocina,  l’amanita ha muscimolo e muscarina)quindi ben venga alternare, che può solo fare bene, così da non abituare l corpo al solito principio.
Amanita Phanterina

LA CERIMONIA DIVINA PER ECCELLENZA CHE TI MOSTRA IL BENE IL MALE

Cerimonia Sacra “Religiosa” Spirituale! Ma la stessa cosa anche se più lentamente con la microdose

Gli effetti dipendono anche se dipendono dalla persona che sta facendo l’esperienza e dal Luogo e dalle motivazioni Intenti. iL MAESTRO INTERIORE TI MOSTRA COSA è GIUSTO E COSA NO Se l’espeienza è a carattere Evolutivo Divinico sciamanico e non ricreativo.. Ovviamente, la personalità dei singoli individui, le loro motivazioni, attitudini, umori e l’esperienza passata sono fattori importanti in tutte le esperienze. L’interazione di gruppo è apparsa insignificante, perché l’effetto  è molto individuale e ciascun individuo desidera restare solo con se stesso. Bisogna tener conto dell’importanza delle aspettative e delle conoscenze sciamaniche”. Un altro aspetto importante è la dieta (il digiuno prima di assumerlo): cibo leggero per i due o tre giorni precedenti e un giorno di digiuno aiutano a ridurre la nausea nella fase iniziale degli effetti e a permettere uno svolgimento “rilassato” dell’esperienza. L’esperienza con Amanita Phanterina o Panterina può essere distinta in tre fasi: in una prima fase predominano i sintomi fisici di nausea e di vomito (il vomito è raro mentre si presenta quasi sempre una forte sensazione di nausea); nella seconda fase predomina l’effetto pace,, rilassante e onirico, dove creazione e propositi prendono forma, mentre nella terza inizia la fase detta divina, dove il maestro interiore inzia a comunicarci i buoni propsiti per il cambiamento evolutivo. Si hanno visioni brillanti, piene di colori, caratterizzate da una particolare sensazione di “lucidità”. di sogno lucido e introspettivo,  di udire ogni suono e di ricordare ogni cosa accaduta nella stanza durante l’esperienza. È in questa fase che si può provare l’esperienza di del maestro interiore e visione divinica evolutiva di guarigione.In terza fase si hanno cambiamenti nella prospettiva del corpo, con la sensazione di essere divisi in due, con una parte di se stessi che rimaneva nel lato sinistro di questo corpo. In tutti i casi questa esperienza si è presentata come uno stato simile al sogno: uno stato in cui una persona esperienza la realtà come un mondo interiore, con una forte introspezione. A volte si è presentata una sensazione di cambiamento negli oggetti, con distorsioni percettive e sensoriali, un senso di espansione corporea verso l’ambiente circostante o una straordinaria modifica sensoriale. Tutti erano consapevoli di essere in uno stato insolito di coscienza, ma il senso dell’ego si manteneva attraverso tutta l’esperienza. La fantasia aumenta con l’aumento degli effetti (interfaccia fra la prima e la seconda fase), con una aumentata finezza e vivacità: le persone provavano un particolare tipo di immaginazione, dove i pensieri sono immediatamente tradotti in immagini. Al contrario di ciò che si legge in giro non ci sono problemi sulla memoria, che risultava menomata nel corso delle esperienze. O sensazioni di irritazione, collera, vergogna, colpevolezza o altre sensazioni negative. Penso che la qualità più potente dei Amanita Phanterina consiste nella sensazione di silenzioso parlare con se stessi, cioè il tipo di dialogo interno, dove si ha la sensazione di ottenere importanti rivelazioni sulla propria vita, una sensazione che si conserva per lungo tempo dopo l’esperienza. Man mano che esperienze progrediscono ci si accorge che questo fungo ha molte cose da insegnarci.

Super Poteri e Concentrazione

Fu in questo documento che il dottor Fadiman, celebre per gli ampi studi in ambito della ricerca psichedelica, introdusse formalmente il termine “microdosaggio” nella cultura mainstream, e ne riconobbe la pratica come un sottoinsieme dell’uso psichedelico. La sua ricerca considerava gli effetti della Amanita in microdose e in particolare, di come sembrasse migliorare sia la concentrazione che l’attenzione. Il potenziale miglioramento delle prestazioni approdó velocemente all’interno dei circoli della Silicon Valley: la stessa pianta una volta sfruttata per mettere in contatto le società antiche con gli spiriti divini era pronta per risolvere alcuni dei più grandi problemi dell’industria tecnologica.

Miglioramento della salute mentale

La ragione fondamentale che ha introdotto le persone al microdosaggio di Muscarina e muscimolo risiederebbe nel suo potenziale di riduzione dei livelli di ansia e depressione. Mentre l’uso degli psichedelici volto al miglioramento della salute mentale non rappresenta una particolare scoperta moderna, una crescente quantità di ricerche ha iniziato a suggerire che il microdosaggio potrebbe essere altrettanto benefico. Inoltre, grazie alla sua nuova categorizzazione come “terapia di svolta” da parte della FDA nel 2018, il principio attivo dei funghi è stato approvato per un uso medicinale negli Stati Uniti, e la terapia con Amanita è ora indagata in un numero crescente di studi clinici. Con i tassi di ansia e depressione in crescita a livello globale, l’introduzione di soluzioni per cercare di affrontare questo problema in modo controllato, sicuro e legale può rappresentare una svolta nella riduzione di problemi riguardanti la salute mentale. Ma cosa ci dice la ricerca? Una varietà di studi sulla relazione tra microdosaggio di e Cerimonia di Amanita e salute mentale ha concluso che il composto ha effettivamente effetti positivi a lungo termine su coloro che soffrono di disturbi a livello mentale. Uno dei primi studi sul potenziale teRapéutico del microdosaggio è stato condotto da James Fadiman, che ha raccolto i resoconti di viaggio di persone che già sperimentavano l’assunzione di quantità sub-periferiche della sostanza durante l’arco di cinque anni. La sua ricerca, pubblicata nel gennaio 2016, ha riscontrato un’effettiva correlazione positiva tra la pratica del microdosaggio e la riduzione di sintomi associati a depressione e ansia che resistevano ai comuni farmaci. Più recentemente, nel 2018, uno studio dell’Università di Bergen sugli effetti del microdosaggio ha rilevato un risultato positivo sostenuto dagli intervistati con effetti concreti riguardo a un miglioramento della loro salute mentale. La maggior parte dei partecipanti ha notato un effettivo miglioramento dell’umore, a causa degli effetti positivi della sostanza che “spesso servivano a contrastare i sintomi, soprattutto quelli derivanti da condizioni di ansia e depressione” Gli stessi risultati sono anche correlati ad uno studio del 2019 che ha concluso che un livello più basso di stress e depressione è stato riscontrato tra coloro che avevano assunto la microdose a livelli analoghi. Tuttavia, lo stesso studio ha anche riportato come alcuni partecipanti abbiano sperimentato un leggero aumento delle nevrosi, il che evidenzia che nonostante i risultati sembrino promettenti, è necessario condurre ulteriori ricerche sulla sostanza prima di etichettarla come “la panacea per tutte le condizioni di salute mentale”. Aumento del pensiero creativo

Aumento del pensiero creativo

Un’altra ragione che rende le persone curiose nei confronti del microdosaggio di funghi è dato dalla capacità di aumentare la creatività cognitiva. Con la tendenza che sta guadagnando popolarità nella Silicon Valley da un po’ di tempo, si guarda ora ad un utilizzo al microdosaggio per aiutare l’elasticità mentale, le strategie di risoluzione dei problemi e la creatività in generale. Ciò rende l’assunzione di tracce di Amanita una prospettiva molto attraente per CEO e persone a carico dei processi d’innovazione industriale ad alta pressione come la tecnologia, così come quelli che operano in industrie creative come musicisti, scrittori o artisti. Ma quali sono le ricerche che sostengono tutto ció? Anche se i dati sulla ricerca riguardanti la relazione tra la Amanita sono ancora piuttosto scarsi una serie di studi evidenzia il suo effettivo potere nel rafforzare il pensiero creativo. In uno studio del 2018 pubblicato sulla rivista Psychopharmacology, 38 volontari sono stati incaricati di risolvere una serie di problemi di natura creativa: i risultati hanno mostrato come il microdosaggio di Amanita abbia effettivamente aumentato la creatività – soprattutto per quanto riguarda il pensiero convergente e divergente. Inoltre, nello stesso studio dell’Università di Bergen che ha mostrato una relazione tra microdosaggio e miglioramento dell’umore, è stata riscontrata una relazione tra l’assunzione di tracce di Amanita e l’aumento del pensiero creativo, sostenendo la convinzione che il microdosaggio di funghi possa davvero aiutare a pensare fuori dagli schemi. Riduzione dei sintomi da dipendenza

Riduzione dei sintomi da dipendenza

Un altro vantaggio cognitivo del microdosaggio di Amanita è la promettente capacitá di ridurre i comportamenti associati a dipendenze. La dipendenza è un problema che affligge una gran parte della popolazione; i problemi di abuso di sostanze costano al servizio sanitario nazionale circa 36 miliardi di sterline ogni anno, trovare un metodo affidabile e sicuro per frenare le abitudini di dipendenza sarà utile alla società in vari modi. Fortunatamente, anche se la ricerca sulla Amanita e la dipendenza è preliminare, sono stati tracciati collegamenti definitivi tra la sostanza e la sua capacitá di ridurre comportamenti dipendenza. In uno studio della John Hopkins University School of Medicine, si è scoperto come l’80% dei 15 partecipanti, fumatori persistenti, siano stati in grado di astenersi dal fumo per circa 10 mesi dopo un trattamento a base di Amanita. Oltre a questa promettente scoperta, un’ulteriore studio del 2015 del Journal of Psychopharmacology ha anche scoperto come la somministrazione di trattamenti a base di Amanita abbia aiutato i bevitori piú perseveranti a consumare meno alcol. Nonostante siamo ancora ben lontani dal capire definitivamente la relazione tra dipendenza e Amanita, sono state gettate delle basi promettenti per uno studio sulla Amanita  completamente focalizzato sul benessere dell’organismo umano. Riduzione del dolore

Riduzione del dolore

Oltre ai benefici cognitivi associati con il microdosaggio, l’assunzione in piccole quantità è in grado di alleviare il dolore. Con circa 8 milioni di persone che soffrono di dolore cronico solo nel Regno Unito, trovare un rimedio sicuro ed efficace per alleviare il dolore sta diventando piú essenziale che mai. Fortunatamente, grazie al numero di informazioni sui benefici degli psichedelici, un’ampia ricerca scientifica si sta focalizzando principalmente sull’applicazione fisica di sostanze come la Amanita. Secondo una revisione della Iniziativa di ricerca su psichedelici e salute (PHRI), una serie di studi ha collegato il consumo di piccole quantità di psichedelici a riduzioni significative e durature del dolore associato a cefalee a grappolo, dolore agli arti fantasma, acufeni, e altre condizioni di dolore cronico. Tuttavia, una ricerca molto più ampia sull’argomento deve essere condotta prima che la Amanita possa essere utilizzata per alleviare il dolore in ambienti non clinici. alphagreen Come funziona la Amanita nel nostro cervello? Adesso che abbiamo in chiaro i benefici della Amanita in microdose e le prove a sostegno per il suo utlizzo, possiamo delinerare la sua importanza nelle applicazioni teRapéutiche e pratiche. Ma forse vi starete ancora chiedendo: come è possibile tutto ciò? Per capirlo, dobbiamo dare un’occhiata all’interno del nostro cervello, per capire quali cambiamenti neurologici avvengono quando iniziamo a microdosare i funghi. Di seguito, daremo un’occhiata ai collegamenti principali grazie ai quali piccole quantità di Amanita sono in grado di influenzare l’attività cerebrale.

L’amanita e il cambiamento che innesca in fatto di benessere e risoluzione del mal di vivere,  caratterizzato specalemente  da chi ha la depressione saltuaria o patologica.

Uno dei motivi per cui l’amanita produce un effetto notevole sulla nostra neurochimica (anche in dosi minime) è dato dal fatto che condividono una struttura incredibilmente simile alla serotonina. Ciò significa che sono in grado di replicare con successo l’effetto della sostanza chimica, il che è significativo perché la serotonina influenza quasi tutto ciò che fa la nostra mente – da come elaboriamo le informazioni al modo in cui ci sentiamo quando ci svegliamo la mattina. Oltre a influenzare molte di queste funzioni chiave, il microdosaggio di psichedelici come i funghi stimola anche i recettori della serotonina chiamati 5-HT2A nella corteccia prefrontale – e ciò è significativo per due ragioni diverse: Produce la proteina ‘Brain-Derived Neurotrophic Factor (BDNF) Non fatevi spaventare dal nome tecnico, BDNF è semplicemente una proteina che gioca un ruolo chiave nella crescita e nella sopravvivenza dei neuroni. Comunemente descritta come “Miracle-Grow per il tuo cervello”, una crescita miracolo insomma, l’aumento del BDNF stimola l’attività e le connessioni nel cervello, e ciò è probabilmente il motivo grazie al quale il microdosaggio di Amanita è in grado di aprire le vie neurali e facilitare la creazione del pensiero. Aumenta la produzione di glutammato Il glutammato è un neurotrasmettitore che gioca ruoli importanti nell’area della cognizione, memoria e apprendimento. Lavorando a stretto contatto con il BDNF in modi che non sono stati ampiamente esplorati, in un processo simile alla proteina, il glutammato aiuta a migliorare la neuro-plasticità e il pensiero creativo. Diminuizione dell’attività del DMN Diminuizione dell’attività del DMN La ‘Rete delle modalità predefinite (DMN)‘ è una rete di regioni del cervello che sono attive quando gli esseri umani sono occupati con attività mentali come l’auto-riflessione, sognare ad occhi aperti, o ruminare sul passato o sul futuro. Fondamentalmente, la DMN è più attiva quando ci troviamo in uno stato mentale che non è focalizzato sul momento presente. Spesso, maggiore è l’attività della DMN, maggiore è la possibilità della nostra mente di focalizzarsi su eventi passati e futuri, rimuginando sui nostri problemi, e in definitiva, rendendoci più infelici. Quando assumiamo funghi sacri e in particolare Amanita Pantherina, anche in quantità sub-percettive, l’attività del DMN viene ridotta. Ciò spiega in parte perché l’uso correttivo degli psichedelici può aiutare i nostri pensieri a rimanere focalizzati sul presente, diminuendo al tempo stesso i sentimenti di depressione e ansia. Un’altra ragione per cui si pensa che una ridotta attività DMN sia correlata a un maggiore benessere psicofisico è dato dalla sua capacità di aumentare gli stati di flusso mentale. Gli stati di flusso sono stati mentali che ci permettono di immergerci completamente nel momento, restando presenti. Questi stati mentali ci aiutano a diventare più concentrati sulla realtà che viviamo: a causa dei livelli più elevati di serotonina riscontrati durante questi stati, risultano essere esperienze tipicamente piacevoli. Anche se la ricerca sul microdosaggio e sugli stati di flusso è ancora limitata, la relazione stabilita tra gli psichedelici e l’accesso a questo tipo di facoltà mentali suggerisce che lo sviluppo di questo stato potrebbe essere indotto da dosi minori e più regolari.

RACCOMANDAZIONI

Inizia con un dosaggio che corrisponda alla tua esperienza ed effetti preferiti (leggero, medio, forte). Masticare bene l’amanita Phanterina, preferibilmente fino a quando non c’è più niente da masticare. Questo migliora l’effetto. Una volta che senti gli effetti, è necessario prendere ancora una piccola dose per stabilizzare.

E’ Buona Sapere che:

Che Amanita Panterina funziona meglio a stomaco vuoto e se rcedentemente è stata osservata per 3 giorni una alimentazione vegetale puo essere assunta anche sotto forma di tè o zuppa. Utilizzare L’0amanita Phanterina in un ambiente sicuro e familiare.  il suo apice viene aggiunto circa 1-3 ore dopo averli cosumati, dopo 6 ore il principio attivo ancora sta funzionando dopo 7 ore totali inizia sfumare piano piano, mantenendo però viva la creatività. IMPORTANTE Non prendere mai piu di quanto tu non sia sicuro di poter gestire Non utilizzare in combinazione con alcol, medicinali e altri farmaci. Non utilizzare durante la gravidanza e l’allattamento. Non uscire di casa o dall’ambiente familiare Non utilizzare sotto i 18 anni. Conservare Amanita Panterina in un luogo buio tra 2°C e 4°C. Usa l’Amanita Phanterina solo per la salute mentale, non per la depressione.

Come eseguire il Microdosaggio (2 tipi di protocollo)

Il protocollo Fadiman prende il nome dal dottor James Fadiman, che ha creato questo protocollo. Se non hai ancora esperienza con il microdosaggio, questo programma è ottimo per iniziare. Con questo protocollo devi microdosare una volta ogni 3 giorni. La teoria alla base di questo è avere 1 giorno di microdosaggio, 1 giorno di transizione e 1 giorno “normale” in cui puoi riflettere. Lo Stamets Stack è creato da uno dei micologi più famosi al mondo: Paul Stamets. Ha avuto l’idea di costruire una insieme di più sostanze. Quelle presenti nell’amanita, la niacina (vitamina B3) e il fungo medicinale Criniera di leone. Stamets ha scoperto che queste sostanze si completano e si migliorano a vicenda in modo eccellente. Il programma è costruito con 4 giorni di microdosaggio e 3 giorni di riposo. Durante i giorni di microdosaggio assumere per accompagnare . Durante i giorni di riposo va bene continuare a prendere la criniera di leone e la niacina. Un ciclo completo richiede 4 settimane. Dopodiché, trattieni gli psichedelici per 2-4 settimane per ripristinare.

L’amanita Panterina è stata fatta essiccare fermentata e di nuovo essiccta appositamente.(procedura che richiede piu 60 giorni) Questo tratamento elimina gli effetti collaterali e amplifica gli effetti desiderati, per via della trasformazione dell’acido ibotenico in muscimolo Come tutte le cerimonie di questo genere è importante un luogo tranquillo, meglio ancora se fatto in natura Dieta e Digiuno E’ cosa buona a priri avere uno stile di vita e una alimentazione prettamente vegetariana, fruttariana, a base di ortaggi e frutta assunzione prima o lontando dai pasti dopo

Cerimonia

2/4 gr principiante 3/6 gr intermedio 5/8 gr Esperto (esperieeinza molto forte che porta al Nirvana) questo varia anche al peso fino a 60/70 kg è ok, poi si va ad aumentare di un 15% ogni 5/7kg in più

QUALSIASI INTEGRAZIONE DI PRODOTTO PER RAFFORZARE L’ESPERIENZA  DEVE ESSERE FATTA ENTRO 40 MINUTI, ANDARE OLTRE è INUTILE (è cosa buona prendere la metà della grammatura presa precedentemente) o di più nel caso la dose precedente era troppo piccola

E’ Necessario Dieta e Digiuno e prepararsi mentalmente psicologicamente e seguire una alimentazione totalmente vegetale (meglio senza cose che stanno in terra, solo frutta e prodotti come pomodori, zucchine crude) una settimana prima (evitare formaggi, carne e farinacei) e un diguno almeno 8 ore prima (mangiando magari dell’avocato o del cocco) ma meglio ancora se è di 24 ore.

Microdose

0,5 La grammatura ottimale giornaliera da usare per la microdose, secondo i metodi elencato nel DIY sopra

E’ Buona Sapere che (microdose):

Che Amanita Panterina funziona meglio a stomaco vuoto e se predentemente è stata osservata per 3 giorni una alimentazione vegetale Utilizzare L’amanita Panterina in un ambiente sicuro e familiare. Masticare bene l’amanita Phanterina, preferibilmente fino a quando non c’è più niente da masticare. Questo migliora l’effetto. Una volta che senti gli effetti, è necessario prendere ancora una piccola dose per stabilizzare.

LE FOTO IN DESCRIZIONE SONO PURAMENTE INDICATIVE

PRODOTTI GARANTITI DA KARMARANDO
Per i prodotti PIANTE, INCENSI E PRODOTTI IN POLVERE PREPARATI AL MOMENTO non protranno essere effettuati RESI o RIMBORSI

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, Saponi, Resine e materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca.

Non sono destinati al consumo umano.
Per poter acquistare i nostri prodotti dovete avere più di 18 anni e non sono adatti a donne in stato di gravidanza e/o in fase di allattamento.

Per ottenere più informazioni su KARMARANDO visita
questa pagina
o leggi le ultime notizie sul BLOG

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Amanita Phanterina Essiccata Cerimona e Microdosing”

Paga con il tuo Portafoglio e risparmia il 7%

Vuoi acquistare i nostri prodotti e risparmiare il 7% su i tuoi ordini?

IL METODO MIGLIORE DI PAGAMENTO

Aggiungi subito fondi al tuo portafoglio su KARMARANDO.

Potrai acquistare utilizzando i tuoi crediti e risparmiare il 7% su tutti i tuoi ordini pagati con i tuoi fondi.

Potrai aggiungere crediti utilizzando carta di credito e altri metodi di pagamento